Torta caprese e ganache al cioccolato_ rivestita di pasta di zucchero

Per il compleanno della mia nonnina, volevo preparare una torta bella e buona. La pasta di zucchero è stata scelta per il rivestimento e, onde evitare il solito pan di spagna con la crema, ho deciso di preparare una delle torte al cioccolato che più preferisco. Potete servirla già da sola o, come in questo caso, farcirla e foderarla.
Immagine
Ingredienti:
(Per la torta)
300 gr Mandorle pelate
250 gr Burro
250 gr Cioccolato fondente
200 gr Zucchero
5 Uova (medio-grandi)
(Per la ganache)
250 ml di panna da montare
200 gr di cioccolato fondente
2 cucchiai di zucchero
50 gr di burro
(Per la pasta di zucchero)
450 g di zucchero a velo
6 g di colla di pesce
30 ml d’acqua
60 g di glucosio
10 g di burro
Vaniglia
Preparazione:
Iniziare a preparare la torta caprese:
Tostare leggermente le mandorle in forno preriscaldato a circa 200°, poi lasciatele raffreddare.
Una volta freddate, frullarle.
Spezzettare il cioccolato fondente e lasciarlo sciogliere a bagnomaria.
A parte, con l’aiuto di un robot da cucina o con uno sbattitore elettrico, lavorare assieme il burro con metà dello zucchero e i tuorli delle uova; aggiungere poi il cioccolato fondente intiepidito.
Infine aggiungere e incorporare la farina di mandorle.
In un’altra ciotola, montare gli albumi a neve ferma aggiungendo lo zucchero rimanente, quindi unire delicatamente gli albumi montati al composto di cioccolato e mandorle, mescolando con una spatola, incorporando gli albumi dal basso verso l’alto. 
Immagine
Versare il composto in una teglia imburrata o foderata con carta forno. Infornare in forno preriscaldato a 180° per circa 50 minuti.
Intanto preparare la ganache al cioccolato:
Versare la panna in un pentolino e aggiungere una noce di burro e lo zucchero. Metterlo sul fuoco a fiamma bassa e, mescolando con un cucchiaio di legno, attendete che arrivi quasi a bollore.Versare nella panna il cioccolato precedentemente tritato continuando a mescolare fino a quando non sarà un composto omogeneo e lasciare riposare.Immagine

 

Impastare adesso la pasta di zucchero:

Mettere lo zucchero nella planetaria o nel bimby o, se impastate a mano, in una ciotola ampia.

Scaldare in un pentolino l’acqua e la colla di pesce in modo che questa si sciolga del tutto. Toglierla dal fuoco e aggiungere il glucosio e il burro ammorbidito.

Quando tutto è ben sciolto, azionare la planetaria alla velocità minima e versare a filo il composto nello zucchero.

Aggiungere la vaniglia.

Mettere un po’ di zucchero a velo sul banco e impastare.

Immagine

Fare un panetto liscio, avvolgerlo nella pellicola trasparente e lasciare riposare qualche ora.

 

Una volta pronte tutte le componenti della torta, basta tagliare la torta, farcirla con più di metà della ganache, ricoprirla con quella restante ed infine rivestirla e decorarla con la pasta di zucchero.

Immagine

Tartufi di pandoro, cioccolato e mandorle

Che ci crediate o no, avevo ancora in casa un pandoro intatto in procinto di scadere. L’ho utilizzato per preparare questi dolcetti simili ai tartufi. Sono piaciuti sia ai grandi che ai piccoli. La preparazione non è stata molto complessa e la resa estetica è piacevole.

IMG_20140401_185227

Ingredienti:

300 gr di pandoro

50 gr di arancia candita

70 gr di mandorle infornate

80 ml di liquore al cioccolato o panna liquida

Per la copertura:

250 gr di cioccolato fondente

300 gr di granella di mandorle tostate

Preparazione:

Frullare insieme (con un mixer o con il bimby) il pandoro, le arance, le mandorle e infine unire il liquore al cioccolato per amalgamare l’impasto.

Formare una palla e lasciare riposare per circa 30 minuti in frigorifero.

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente e toglierlo dal fuoco.

Creare con l’impasto delle palline e passarle prima nel cioccolato fondente, con l’aiuto di due forchette, poi nella granella di mandorle tostate.

Porli in dei pirottini e conservare in frigorifero prima di servire.

IMAG1248

Biscotti grancereale fatti in casa

Fra i miei biscotti preferiti sono presenti i Grancereale. Ho spulciato un po’ di ricette e, con le giuste modifiche ed aggiunte, sono arrivata a questa ricetta. Vi ricordo che sono ottimi per la colazione o, come spesso li utilizzo io, per la realizzazione della base della cheesecake.

Immagine

Ingredienti:

110 gr di frutta secca tostata (nocciole, mandorle)

1 bustina di vanillina

150 gr di farina 00

150 gr di burro

150 gr di zucchero

1 uovo

5 gr di lievito per dolci

250 gr di avena

Preparazione:

In una ciotola, lavorare lo zucchero ed il burro, a mano o con le fruste elettriche, fino ad ottenere un composto spumoso, quindi aggiungere l’uovo e la vanillina ed amalgamare bene.

In un’altra ciotola, mescolare la farina, il lievito ed un pizzico di sale, poi l’avena tritata e mescolare tutto.

Aggiungere il mix della farina poco a poco nell’altra ciotola, lavorare fino a completo assorbimento ed unire infine la frutta secca tagliuzzata. Amalgamare tutto per ottenere un impasto compatto.

Stendere l’impasto con un mattarello ponendolo fra due fogli di carta forno e con l’aiuto di un coppapasta o di varie formine, dare forma ai biscotti.

Immagine

Infornare a 180° per circa 12 minuti.

Immagine

Sfornare non appena sono dorati.

Immagine

Involtni di lonza con mollica aromatizzata e mandorle

Quando preparo gli involtini non sono mai uguali a quelli fatti la volta precedente o quella successiva. Apro il frigo, do un’occhiata a cosa c’è dentro e improvviso. Basta aromatizzare la mollica con delle erbe fresche per dare un tocco di novità.

Immagine

Ingredienti:

10 fettine di lonza di maiale

100 gr di prosciutto cotto

100 gr di provola dolce

1 panino raffermo

1 mazzetto di prezzemolo

1 filo di aglio fresco

1 mazzetto di maggiorana

2 foglie di salvia

20 gr di mandorle

Preparazione:

Battere le fettine di carne per renderle più morbide e sottili e metterle a bagno in una ciotola con olio di semi e un pizzico di sale.

A parte, tagliare a pezzetti il pane raffermo e frullarlo in un mixer o col bimby.

Togliere 2/3 delle mollica dal mixer e, a quella rimanente, aggiungere le erbe aromatiche, le mandorle, il prosciutto ed il formaggio, tritando nuovamente.

Immagine

Porre questa mollica al centro di ogni fettina di carne, arrotolarla e bagnare gli involtini nella mollica non condita.

Disporre infine la carne in una teglia ricorperta da carta forno e cuocere per ca 20 minuti in forno caldo a 250°.