Specchietti fumettosi

Durante uno dei miei primi mercatini, una cliente mi chiese se con lo stesso metodo che utilizzavo per intrecciare le borse, avrei potuto fare dei pratici specchi da mettere in borsa.

10943784_1589950217909116_4090520738297693908_n

E’ stato molto semplice ed il procedimento è sempre lo stesso.

Scelta la carta, la piego in quattro, la intreccio, creo la sagoma necessaria e la plastifico.

Incollo lo specchio con supercolla o nastro biadesivo molto resistente. Per la chiusura utilizzo lo strappo adesivo o delle calamite. Anche gli specchi sono “riciclati”, vengono da trousse consumate destinate al cestino dei rifiuti.

Ovviamente variando la carta, il tema è più o meno giocoso (i miei preferiti sono quelli con i fumetti di Topolino).

10696195_1563873937183411_181154809002608520_n 10175063_1563873887183416_316932452025464868_n

Riciclo creativo_orecchini di stoffa intrecciata

Quando c’è una stoffa che mi piace, che magari apparteneva ad una maglietta, dei leggins, un pigiama, piuttosto che buttarla perchè ormai vissuta, la taglio a striscioline e la uso per realizzare bracciali, collane, anelli, orecchini.
Specialmente se si tratta di maglina, tessuto che si presta benissimo a questo uso.

Gli orecchini mi permettono di variare per le forme base che rivesto, a volte arroltolandovi sopra la stoffa, altre intrecciandola.

Cerchi, ellessi, gocce, pendenti… suggerimenti?

ImmagineImmagine

Se qualche amante dell’handmade fosse interessato alle mie creazioni, può contattarmi 😉